Back to the poetry index - | - Torna all'indice delle poesie

L’uomo di Biricca
Enzo Cagnetti

Immerso nel suo gessato d’altri tempi
nodo in gola di ricordi e cravatte,
elegante con passo felpato
in scarpe lunghe come barche a vela,
guarda nei vicoli e rivede quel bimbo,
uno stelo d’erba piantato
nella terra umida che sognava, che rideva
un miliardo di pensieri
e dimore sparse
d’oro è la sua regola di vita
e il coraggio con la speranza
lo rende un aquilone,
che dall’alto controlla
lo stato delle cose.
L’uomo di Biricca
porcellana mancante
stelo d’erba in balia del vento
fratello di battaglie perdute
di una guerra mai iniziata,
corsa affannata nel nostro mondo fragile
l’uomo di Biricca tornerà e
penserà se a piedi nudi potrà
andare nel paese dei ricordi
nel paese
delle case affogate...